17 Ottobre 2019

I monti dei sette fratelli

By on 6 Ottobre 2014 0 2175 Views

Non solo Mare: Passeggiando nel cuore dei monti dei Sette Fratelli, si ha idea di cosa doveva essere la Sardegna molti secoli fa, prima del taglio sconsiderato delle foreste che divennero carbone ed energia. Vivendo l’intima solitudine della zona si possono ammirare alberi secolari, ciascuno con una storia da raccontare: lecci, carrubi, olivastri, ginepri, sono solo alcuni degli arbusti che si incontreranno nel fitto della bassa foresta sarda, abitata da cervi, cinghiali, conigli, lepri, gatti selvatici, ma anche martore, volpi e donnole.

Il cielo che sovrasta le belle foreste che profumano di mediterraneo è invece abitato da colombacci, aquile reali, poiane, corvi imperiali e favolosi picchi rossi, che più di un amante del birdwatching ha potuto scoprire non senza sorpresa.

Insomma una varietà sorprendente e una capacità di adattamento delle specie che stupisce: si conti che i cervi, cinghiali, conigli e lepri isolane sono le più piccole di tutto il continente.

1526779_10202909828896319_586554948_n

_MG_4190