15 novembre 2018

Da Punta Molentis a Punta Porceddus

By on 6 ottobre 2014 0 487 Views

Visitare queste due punte fuori stagione, quando non sono affollate, è come tornare indietro negli anni: si ha la possibilità di ammirare una costa silenziosa, selvaggia e bellissima.

Punta Molentis la si può raggiungere facilmente in macchina. Seguendo la panoramica per Costa Rei al segnale per il ristorante “L’Oleandro”, si svolta a sinistra  proseguendo per una strada sterrata, imboccando subito la svolta a destra. Abbandonate la macchina e proseguite a piedi, fra i cespugli, scoprendo la parte iniziale della cala, tutta ciottoli, mare e paesaggio da sogno.

villasimius-sardegnasudest 441

Procedendo verso sinistra si raggiunge il promontorio vero e proprio che disegna una favolosa mezzaluna di sabba e roccia. Il promontorio equamente diviso in due parti mostra due facce della costa diverse: una selvaggia, l’altra pacata e cristallina. Nell’estrema sinistra della cala c’è un piccolo approdo per i pescatori e una casa che durante la stagione estiva diventa favoloso ristorantino.

Visitata al spiaggia dedicatevi anche alla sua zona rocciosa e granitica dura e sorprendentemente bella. In mezzo agli scogli i più coraggiosi riusciranno a trovare quella cala detta “Le Piscine” un’insenatura che con il maestrale ricorda molto da vicino una favolosa piscina.

A questo punto prendete la macchina e dirigetevi verso Costa Rei proseguendo per Punta Porceddus. Se non guidate un fuoristrada parcheggiate e raggiungete la cala a piedi: è faticoso ma la passeggiata sarà ben ripagata. Vi attende una cala di ciottoli e pietre, che si proietta dinanzi alla bella Serpentara. Tutto profuma di salsedine e di macchia mediterranea.

punta porceddus+serpentara